Home » F.A.Q.

F.A.Q.

 

Chi è lo psicologo?

Lo psicologo è una figura professionale che aiuta le persone a fare chiarezza su se stesse e a mettere in atto processi di cambiamento, in situazioni che causano loro un disagio, compromettendo la qualità della vita di tutti i giorni. L'intervento dello psicologo non consiste nel dare consigli o esprimere giudizi e non si limita ad un'offerta di conforto e di ascolto alla persona.
Lo psicologo favorisce l’acquisizione di maggiore consapevolezza di sé ed agevola processi di cambiamento che conducono il soggetto verso la risoluzione degli aspetti problematici della propria esistenza.

 

Quando rivolgersi ad uno psicologo?

E’ utile consultare uno psicologo quando si sperimentano condizioni di disagio che si manifestano attraverso un diffuso senso di inadeguatezza, mancanza di motivazione o di progettualità, quando si è in preda a stati ansiosi e/o depressivi o si instaurano condizioni di malessere in risposta ad eventi traumatici.

 

Entro quanto disdire un colloquio?

Sarebbe corretto avvisare dell'impossibilità a presentarsi ad un colloquio almeno 48 ore prima.

  

Il colloquio e' effettuato da un solo psicologo?

 Non necessariamente: in una consulenza individuale il colloquio e' effettuato da un solo psicologo, nel caso di una consulenza di coppia o familiare, il colloquio può essere effettuato da due psicologi che lavorano in equipe. La decisione in merito viene presa dallo psicologo che gestisce il primo contatto/colloquio con il paziente.

 

Quanto dura mediamente un colloquio? 

La durata di un colloquio e' variabile a seconda che questo sia individuale, di coppia o familiare: in genere la durata media è di un'ora.

  

In caso di necessità e' possibile ottenere la prescrizione di farmaci?  

No, non e' possibile perchè lo psicologo non è un medico. L'approccio alla patologia e' sostanzialmete diverso, in quanto uno psicologo tende a non vedere la malattia solo ad un livello organico, ma come l'interazione di diverse aree dell'individuo. In sostanza i "farmaci" giusti sono, quasi sempre, gia' all'interno del paziente, basta saperli cercare.

 

Quanto tempo ci vuole per fare una diagnosi?

Per arrivare ad una definizione del problema, in genere servono dalle 3 alle 5 sedute. Questo lasso di tempo serve allo psicologo oltre che per definire il problema del paziente, anche per impostare l'intervento psicologico più adeguato al caso.

 

 

 

 

Dr.ssa A.Schiavoni su

Dr.ssa Alessandra Schiavoni
Psicologi Firenze